Warner Bros sotto accusa per aver pagato degli Youtuber per le Recensioni “positive” dell’Ombra di Mordor

di Shadow 759 views0

A volte una Recensione fatta da un noto Youtuber non è sinonimo di verità. E’ accaduto in casa Warner Bros, dove la compagnia ha “pagato” decine di migliaia di dollari alcuni Youtuber e Influencer come PewDiePie per video recensire in bene l’Ombra di Mordor.

la-terra-di-mezzo-l-ombra-di-mordor55

L’ombra della menzogna

Warner Bros per assicurarsi delle ottime vendite del suddetto titolo, ha investito molti dollaroni su videogiocatori che potessero in qualche modo influenzare l’acquisto del gioco, puntando su Youtuber del calibro di PewDiePie e molti altri attorno al globo.

L’accusa è stata accertata e Warner Bros si è vista costretta a mettersi d’accordo con la Corte Suprema statunitense per uscire fuori dai guai. Il patto era che coloro che venivano retribuiti da Warner per una recensione positiva del titolo, dovevano citarlo nel video stesso o in descrizione ma alcuni hanno tralasciato questo piccolo ma significante dettaglio.

Come avviene con le Recensioni dei prodotti Amazon, coloro che ricevono i prodotti sono “obbligati” in un certo qual senso a citare nel testo che il prodotto è stato ricevuto GRATIS per una Recensione “veritiera” ma non sempre questo viene fatto e a pagare le conseguenze non è l’utente ma l’azienda che ha inviato il prodotto.

La morale è che non bisogna mai fidarsi delle recensioni positive o negative di altri, ma basarsi solo sulle proprie impressioni per giudicare un titolo e decidere se acquistarlo oppure no. Warner Bros non è di certo la prima e unica casa che ha attuato un simile piano per convincere i consumatori ad acquistare un gioco.